ASTRORF
programma di controllo e gestione del servofuoco elettrico Technical Innovations RoboFocus

AstroRF è un semplice programma scritto in VisualBasic attraverso il quale è possibile controllare da PC il motore per fuocheggiatori RoboFocus.

IMPOSTAZIONI GENERALI

La prima cosa da fare quando si avvia il AstroRF per la prima volta è impostare nelle preferenze del programma la porta seriale a cui è connesso il fuocheggiatore. Dal menù File selezionate Impostazioni... per fare apparire la finestra seguente:

Utilizzate la lista a tendina Porta seriale per scegliere la porta corretta. In questa stessa finestra potete anche definire il valore dello spostamento Minimo, Medio e Massimo. Una volta effettuate le scelte fate un click su OK per confermarle.

IMPOSTAZIONI DI ROBOFOCUS

La finestra principale di AstroRF si presenta così:

Una volta collegato ed acceso il RoboFocus potrete connettervi ad esso scegliendo dal menù Controllo la voce Connessione.
Se la connessione avviene la finestra di AstroRF assumerà un aspetto simile a questo:

Nella casella Posizione vedrete un numero che indica la posizione attuale del fuocheggiatore. Nella casella Temperatura potrete leggere la temperatura misurata dal sensore interno del RoboFocus. Probabilmente la temperatura indicata non sarà corretta in quanto il sensore di temperatura deve essere calibrato. Per eseguire questa calibrazione mettete un termometro accanto alla pulsantiera del RoboFocus e lasciate stabilizzare la temperatura per alcuni minuti, poi selezionate dal menù Temperatura la voce Calibrazione del sensore... quindi digitate la temperatura corretta (letta dal termometro) quindi fate un click sul tasto OK. A questo punto il sensore del RoboFocus è calibrato ed indicherà la giusta temperatura. Questa calibrazione viene mantenuta in memoria da AstroRF anche per le sessioni successive, ma può essere rifatta in qualunque momento.

Un'altra operazione da compiere è l'impostazione dei parametri del RoboFocus. Questo accessorio difatti viene connesso meccanicamente ad un fuocheggiatore esistente e non può quindi conoscere le caratteristiche dello stesso. Per cominciare queste regolazioni selezionare la voce Configurazione RoboFocus... dal menù Controllo, apparirà una finestra come questa:

DUTY CYCLE
Quando RoboFocus non è in movimento il suo motore normalmente non riceve corrente. Se però il carico del fuocheggiatore è molto elevato (ad esempio se è montata una camera CCD molto pesante) può succedere che quando il telescopio si trova in posizione verticale il peso del carico faccia scivolare il fuocheggiatore verso l'esterno facendo girare il motore del RoboFocus. In questo caso è possibile far arrivare una certa quantità di corrente al motore del RoboFocus in modo che questo si opponga alla trazione dovuta al carico. Impostando a 0 questo valore non viene inviata corrente al RoboFocus quando è fermo, impostando questo valore a 255 viene inviata la massima corrente disponibile. Ovviamente ogni valore compreso tra 0 e 255 può essere utilizzato, ma è consigliabile usare il valore minimo necessario (che molto spesso è 0) in quanto così si evita il riscaldamento eccessivo del motore e si riduce il consumo di corrente.

STEP DELAY
La rotazione del motore di RoboFocus avviene per piccolissimi scatti detti passi. Questo valore indica quanti millisecondi passano tra un passo ed il successivo. Il valore minimo consentito è 1, mentre il massimo è 64. Di fatto un valore basso permette di spostare il fuoco più velocemente di un valore alto. Utilizzando RoboFocus con AstroRF è bene non impostare questo parametro con valori inferiori a 15 altrimenti i dati riportati nella finestra Posizione saranno in ritardo a causa del tempo necessario alla comunicazione sulla porta seriale.

STEP SIZE
Anche questo parametro può assumere valori compresi tra 1 e 64 ed indica il numero di passi reali effettuati dal motore di RoboFocus per ogni impulso dato sulla pulsantiera (o attraverso un controllo software, come AstroRF). Ad esempio se questo valore viene impostato a 4 il motore esegue quattro passi ogni volta che si richiede di farne uno. Normalmente questo valore può essere lasciato a 1 a meno che il vostro fuocheggiatore non necessiti di molti giri completi dell'albero di RoboFocus per completare la corsa.
NB: se viene modificato questo valore dovranno essere nuovamente impostati i limiti del RoboFocus (vedi oltre).

IMPOSTAZIONE DEI LIMITI

Per effettuare questa operazione dovrete utilizzare la pulsantiera del RoboFocus.

Premete, sulla pulsantiera, il tasto IN e tenetelo pigiato finché il fuocheggiatore non arriva quasi alla fine della sua corsa verso l'interno del telescopio (io consiglio di lasciare circa un millimetro di margine). Se premendo il tasto IN il fuocheggiatore si muove verso l'esterno anziché verso l'interno bisogna invertire il senso di rotazione del motore del RoboFocus, per farlo spegnete il RoboFocus, quindi riaccendetelo tenendo pigiato il pulsante OUT. A questo punto la direzione del moto di RoboFocus è stata invertita e potrete di nuovo raggiungere la posizione di fine corsa interna. Raggiunta la posizione dal menù Controllo di AstroRF scegliete la voce Impostazione dei limiti, quindi Limite interno. Il valore nella casella Posizione diverrà 10. Ora utilizzate il pulsante OUT della pulsantiera di RoboFocus per far muovere il fuocheggiatore verso l'esterno fino a raggiungere la massima estensione (anche qui io consiglio di lasciare circa un millimetro di margine) quindi dal menù Controllo di AstroRF scegliete Impostazione dei limiti, quindi Limite esterno. Ora AstroRF conosce i due valori da non oltrepassare per non forzare il motore di RoboFocus e li ricorderà per le sessioni successive.

IMPOSTAZIONE DEL BACKLASH

Su alcuni fuocheggiatori può essere presente un certo backlash. Il backlash è dovuto al gioco degli ingranaggi del fuocheggiatore e fa si che quando si cambia la direzione del moto il fuocheggiatore non si sposti affatto per alcuni passi del RoboFocus. Se questo accade bisogna tentare di capire quanti sono questi passi, quindi impostarne il valore nella finestra che viene richiamata selezionando la voce Impostazione del backlash dal menù Controllo. In questa medesima finestra bisogna specificare se l'ultima direzione del fuocheggiatore deve essere verso l'interno o verso l'esterno. Supponiamo di impostare il valore a 5 e l'ultimo movimento verso l'interno: in questo caso se la posizione attuale fosse 01000 e si pigiasse brevemente il pulsante IN si passerebbe a 00999, ma se a questo punto si pigiasse brevemente il pulsante OUT si passerebbe a 01005 e poi a 01000 (cioè si andrebbe verso l'esterno di 5 passi più del necessario e poi si invertirebbe il moto in modo da tornare a 01000 sempre con un movimento verso l'interno anche se il pulsante premuto era OUT). Per escludere la compensazione del backlash è sufficiente impostare questo parametro a 0 (in questo caso la direzione finale è indifferente). Anche questo parametro sarà ricordato nelle sessioni successive.

USO DI ASTRORF

Quando AstroRF si trova in modalità ONLINE diventano attivi i sei pulsanti di movimento del fuocheggiatore:

<<<
Sposta il fuocheggiatore verso l'interno del numero di passi stabilito come Massimo.
<<
Sposta il fuocheggiatore verso l'interno del numero di passi stabilito come Medio.
<
Sposta il fuocheggiatore verso l'interno del numero di passi stabilito come Minimo.
>
Sposta il fuocheggiatore verso l'esterno del numero di passi stabilito come Minimo.
>>
Sposta il fuocheggiatore verso l'esterno del numero di passi stabilito come Medio.
>>>
Sposta il fuocheggiatore verso l'esterno del numero di passi stabilito come Massimo.

Attraverso la scelta della voce Posizione... nel menù Controllo è possibile portare il fuocheggiatore ad una posizione indicata.

COMPENSAZIONE DELLE VARIAZIONI DI TEMPERATURA

RoboFocus non dispone di una compensazione automatica del fuoco al variare della temperatura, ma possiede, come abbiamo, visto un sensore che, se opportunamente calibrato, può indicare la temperatura ambiente. La temperatura indicata non viene aggiornata automaticamente quando AstroRF è in modalità ONLINE. Se desiderate aggiornare la temperatura visualizzata dovrete scegliere la voce Aggiorna lettura dal menù Temperatura. AstroRF può utilizzare questo sensore per compensare il fuoco al variare della temperatura. Per usare questa caratteristica è prima necessario calcolare il coefficiente di variazione della posizione del fuocheggiatore in funzione della temperatura.

Per calcolare il coefficiente di temperatura del telescopio bisognerà mettere a fuoco un oggetto celeste quindi scegliere dal menù Temperatura la voce Calcolo del coefficiente quindi Primo valore. I valori della posizione del fuocheggiatore e della temperatura attuali verranno memorizzati in AstroRF. Se nel corso della notte la temperatura dovesse cambiare (di solito scende...) di alcuni gradi sarà necessario modificare la posizione del fuocheggiatore per ottenere di nuovo una messa a fuoco corretta. Una volta effettuata la nuova messa a fuoco, dal menù Temperatura scegliere Calcolo del coefficiente quindi Secondo valore: i valori di posizione e temperatura attuali saranno confrontati con quelli memorizzati in precedenza e ne verrà ricavato il coefficiente di temperatura che verrà memorizzato da AstroRF.

Una volta che il coefficiente è memorizzato è possibile passare alla modalità AUTO scegliendo la voce Compensazione automatica dal menù Temperatura.

In questa modalità AstroRF rileva la temperatura del sensore di RoboFocus ogni cinque secondi e corregge la posizione del fuocheggiatore per mantenere la messa a fuoco ottimale, in accordo al coefficiente memorizzato. Quando si desidera uscire dalla modalità AUTO sarà possibile farlo selezionando nuovamente la voce Compensazione automatica dal menù Temperatura.

FINE DELLA CONNESSIONE

Per interrompere la comunicazione con il RoboFocus selezionate nuovamente dal menù Controllo la voce Connessione.

DOWNLOAD

Potete scaricare gratuitamente la versione 1.0.0 di AstroRF facendo un click sull'icona qui sotto.


astrorf100.zip
1.45 MByte

IMPORTANTE: Se avete già installato sul vostro computer una versione precedente dovrete disinstallarla prima di installare la nuova versione.