GSC 3120:0172
Nuova stella variabile di tipo HADS
LA SCOPERTA

Il 10 agosto 2018 ho avviato una sessione osservativa sulla stella variabile KIC 2831097 nella costellazione della Lira. Il telescopio del Ghezz Observatory ha acquisito una sessantina di immagini  di questo soggetto che, giorno successivo, ho esaminato con Muniwin come faccio d'abitudine. Muniwin ha un'interessante funzione che, confrontando tra loro le immagini di una sequenza, riesce a rilevare variazioni luminose delle stelle nel campo, ovvero riesce ad identificare se le stelle sono variabili. Normalmente se Muniwin trova una stella variabile, questa è giÓ catalogata nel database VSX, ma quel giorno una delle stelle che presentava una variazione di luminosità non sembrava presente nel catalogo. Ho facilmente identificato la stella in questione nel catalogo GSC con il numero 3120:172.

OSSERVAZIONI

Dopo una serie di verifiche e dopo essermi accertato che GSC 3120:172 non fosse stata identificata come variabile non solo da VSX, ma neppure da ASAS-SN o da Gaia, ho programmato una serie di sessioni osservative per le notti successive centrando la stella. Nelle notti tra il 12 ed il 19 agosto 2018 ho ripreso GSC 3120:172 con filtro fotometrico R e contemporaneamente ho chiesto a Francesco Fumagalli del Calina Observatory di Carona di fare delle riprese di conferma in R e in V. Una delle immagini acquisite Ŕ riprodotta qui sotto con evidenziata in verde la variabile, in azzurro le stelle di confronto ed in arancio la stella di check.

ANALISI DEI DATI RACCOLTI

Grazie a queste riprese è stato possibile ottenere una serie di curve di luce abbastanza dense da poter essere messe in fase per calcolare il periodo di variazione di GSC 3120:172 che è risultato essere di 0.090924 giorni (ovvero circa 2 ore e 11 minuti). Questo dato, unito all'ampiezza della variazione che era pari a circa 0.17 magnitudini, ha indotto Francesco a classificare questa variabile nella famiglia delle Delta Scuti ad Alta Ampiezza (HADS, High Amplitude Delta Scuti).

Come detto oltre a delle riprese in R che sono state integrate alle mie, Francesco Fumagalli ha acquisito anche immagini in banda V che hanno prodotto questo grafico in fase:

INVIO DEL REPORT AL VSX

A questo punto, certi ormai che GSC 3120:172 fosse una stella variabile e che non fosse stata ancora identificata come tale, io e Francesco abbiamo deciso di effettuare la segnalazione al VSX. Dopo aver creato la prima bozza di report sono stato contattato da Sebastián Otero dell'AAVSO che mi ha guidato passo passo con preziosi consigli. In particolare Sebastián mi ha raccomandato di integrare le osservazioni mie e di Francesco con quelle registrate da ASAS-SN negli ultimi anni. Ho quindi ottenuto questo grafico nel quale le nostre misure R e V, in rosso e verde, sono integrate a quelle in V ottenute da ASAS-SN, in viola.

Il 24 agosto 2018 la nostra registrazione di GSC 3120:172 è stata confermata e resa pubblica nel database VSX, attribuendo a me e a Francesco Fumagalli la paternità della scoperta.

La scheda di GSC 3120:172 sul VSX