Ghezz Observatory
Immagine dell'interno dell'osservatorio aggiornata ogni due minuti
Animazione degli ultimi 30 minuti

L'OSSERVATORIO DI GIORNO

Durante le ore diurne il tetto dell'osservatorio è normalmente chiuso, i telescopi sono parcheggiati e la strumentazione è spenta. Restano invece accesi gli encoder delle camere di sorveglianza, i sensori meteo ed il relativo PC. L'immagine dell'osservatorio potrebbe allora apparire simile a questa:

1 . Telescopio 1.
2 . Telescopio 2.
3 . PC dell'osservatorio: a sinistra il PC del telescopio 1, a destra il PC del telescopio 2, al centro il PC che registra i dati meteo e che è normalmente sempre acceso.
4 . Scatola che contiene le interfacce con i relay che controllano l'accensione di parte dei dispositivi dell'osservatorio, i circuiti che controllano l'apertura del tetto e quelli che registrano le condizioni meteo.
5 . Motore che apre e chiude il tetto. Quando il tetto è aperto il motore si sposta verso l'esterno e non è pių visibile nell'immagine ripresa da questa telecamera.
6 . Pannello luminoso per la ripresa dei flat con il telescopio 1.
7 . Pannello luminoso per la ripresa dei flat con il telescopio 2.

L'OSSERVATORIO IN UNA NOTTE DI MALTEMPO

Nelle notti con cielo coperto la strumentazione viene accesa, così come i PC, ma il tetto dell'osservatorio rimane chiuso e i telescopi parcheggiati. All'interno dell'osservatorio è buio, ma la telecamera è talmente sensibile che basta la debole luce dei LED dei PC e della strumentazione ad illuminare la scena.

1 . La strumentazione del telescopio 1 è accesa e si vedono i LED degli alimentatori e delle pulsantiere dei fuocheggiatori.
2 . Le luci verdi sono i LED degli encoder delle camere di sorveglianza che si trovano appesi sulla parete a destra.
3 . Sulla scatola che contiene i dispositivi di controllo si accende una spia (qui sembra un fanale, ma in realtà si tratta di un piccolo LED rosso) che indica una situazione di allarme meteo. In questo stato il tetto non può venire aperto.
4 . I tre PC sono accesi, come si vede dalle spie verdi.

L'OSSERVATORIO IN UNA NOTTE SERENA

Nelle notti serene il tetto dell'osservatorio si apre ed i telescopi possono iniziare ad eseguire le riprese programmate. Se sopraggiungono delle nuvole la sessione viene sospesa, ma il tetto resta normalmente aperto in attesa di un miglioramento delle condizioni meteo. Solo se le condizioni meteo peggiorano ulteriormente o se le nuvole non se ne vanno nel giro di 20 minuti il tetto viene chiuso ed i telescopi parcheggiati.

1 . Il telescopio 1 in fase di ripresa.
2 . Il telescopio 2 in fase di ripresa.
3 . I tre PC di controllo accesi.
4 . Il LED dell'allarme meteo sulla scatola che contiene i dispositivi di controllo č spento.
5 . La parte finale della cremagliera su cui si aggancia il motore che apre e chiude il tetto. Quando il tetto è aperto, come in questo caso, il motore scorre verso l'esterno assieme al tetto e non è più visibile da questa camera.